Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Al via Talk in progress, i giornalisti del domani si confrontano in un web talk

Logo_talkinprogress

E' sicuramente complesso il destino dei giornalisti del domani, protagonisti di una fortissima accelerazione digitale e protesi a reinventare in nuovi modi una professione, con la complicità delle nuove tecnologie.

E' una sfida che credo sia entusiasmante, a patto che sia chiaro a tutti che il campo da gioco diventa la rete, nella sua accezione più completa. D'altronde i giovanissimi che si affacciano alla materia giornalistica sono sempre più operatori della comunicazione inseriti in un ecosistema digitale complesso: così la professione cambia i tempi e i processi, grazie all'uso intensivo delle nuove tecnologie e ad una alfabetizzazione digitale che coinvolge un numero sempre maggiore di utenti, delineando un nuova opinione pubblica "partecipata".

Ecco allora che è importante riflettere su cosa sta accadendo, in un confronto continuo. Il progetto laboratoriale che ho avuto il piacere di seguire per alcune ore di lezione con gli studenti del prestigioso istituto per la formazione al giornalismo di Urbino vuole essere proprio questo: un talk in progress sui temi della comunicazione, del giornalismo, delle nuove tecnologie.

Da oggi e per sette settimane ogni martedì e venerdì gli studenti daranno vita a "Talk in progress": si confronteranno sui temi di più stretta attualità che afferiscono al mondo del giornalismo e delle nuove tecnologie in un web talk proposto sulla piattaforma online del Ducato: #reportersottozero (oggi martedì 20 marzo), #sfigatimonotoniemammoni (​venerdì 23 marzo), #socialtv (martedì 27 marzo), #parolecomepietre (venerdì 30 marzo), #controinformazione (martedì 3 aprile), #marketingesocialmedia (venerdì 6 aprile), #mobilitatevi (martedì 10 aprile), #nooccupyscampia (venerdì 13 aprile) #precarisulweb (martedì 17 aprile), #inviati3.0 (venerdì 20 aprile) e #vogliodiventareunawebstar (martedì 24 aprile).

Un ringraziamento agli studenti, al personale docente e tecnico della scuola e allo staff Altratv.tv che ha supportato i ragazzi nella realizzazione del format (Antonio Saracino, Marco Ragno e Fabrizio Colliva).