Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ciao Rita, e grazie. Con te compresi la forza della condivisione in rete

 

La notiizia ieri è arrivata inaspettata, e ha causato un dolore immenso. La morte della professoressa Rita Levi Montalcini lascia un vuoto incolmabile, ma anche una enorme eredità, e la consapevolezza che grazie a lei abbiamo compreso meglio cosa significhi sete di conoscenza, passione per il proprio lavoro, orgoglio di sentirsi italiani. E per me e per la squadra di Altratv.tv cosa rappresenti davvero la forza della rete.

Nel 2010 pensai ad una maratona per festeggare i 101 anni di Rita Levi Montalcini. La chiamai Rita101. Ero rimasto colpito dalla prima copertina dell'edizione italiana di Wired diretta magistralmente da Riccardo Luna. Quella straordinaria donna volevo che fosse festeggiata anche sul web, ed in modo unico e condiviso. E che a renderle omaggio fossero anche i tantissmi ricercatori italiani, anche all'estero.

Nacque così la prima diretta italiana "a rete unifcata", un evento che coinvolse centinaia di web tv italiane e decine di grandi netwok. Tutti rilanciarono la lunga diretta, embeddando sulla propria piattaforma il codice di trasmissione e partecipando con migliaia di tweet alla serata. Grandi e piccole "antenne" insieme per festeggiare la scienziata premio Nobel. Rita101 fu realizzata con Wired e col suo "dir" Riccardo Luna (autore anche dell'intervista che ho embeddato sopra al post), con Nòva24 e con Current Italia. E vide collegati centinaia di ricercatori disseminati in ogni angolo del mondo. Qui il bellissimo ricordo di Riccardo Luna pubblicato ieri sul Post.

Attorno a Rita la rete univa le sue forze e si mostrava nella sua veste più bella: quella della condivisione, della partecipazione, della denuncia di ciò che non va e della valorizzazione delle tante eccellenze. Grazie Rita, a te dobbiamo tutto.